Il pensatoio di Damiano Crognali progettato da Laura Cunico

 “Trasformare concetti digital in progetto architettonico: il pensatoio di Damiano Crognali progettato da Laura Cunico

Cosa hanno in comune Harry Potter, Gabriele D’Annunzio e Damiano Crognali?La risposta è semplice: il pensatoio.

Al Vittoriale il pensatoio è lo studiolo in cui si ritirava a pensare D’Annunzio. E’ l’unica stanza illuminata dal sole e ci si accede salendo tre gradini mentre ci si abbassa, perchè l’architrave sopra l’ingresso è ribassato: piccolo dettaglio irriverente previsto per far inchinare il visitatore davanti all’Arte! Il rispetto per il brand d’annunziano è imposto dall’artista a partire dall’ingresso.

In Harry Potter, il pensatoio di Silente è un lavabo in pietra pieno di una sostanza argentata fumante:  l’oggetto magico permette di esaminare tutti i pensieri ed i ricordi estratti dalla mente delle persone così da poter essere osservate da altri, con un altro punto di vista. Un vero e proprio sharing di idee ed esperienze…magico!

Con la presentazione del pensatoio di Damiano Crognali questo Sharing magico diventa realtà: il guru del web apre le porte del suo studio. Possiamo visitarlo, sentirlo, connettersi con lui tutte le volte che vogliamo seguendolo al @ilbellodelweb.

Fisicamente il suo pensatoio si trova nella centralissima Milano di via Paolo Sarpi e sprizza da tutti gli angoli concetti digital. Quattro elementi comunicano il brand senza distogliere troppo l’attenzione degli spettatori.

1)Il decoupagè in parete di pagine di giornali, accuratamente scelti e selezionati, è una lavagna a cielo aperto che ricorda l’amore sregolato per il giornalismo di quando Dam era giornalista d’assalto nei suoi anni in Siria.

2)Su una parete totalmente nera spicca una mensola. E’ una linea che sottolinea nelle varie inquadrature contenuti differenti. E’ l’unico elemento che irrompe nella scena: a volte si fa protagonista e come una freccia rossa punta l’attenzione sul conduttore, a volte sfuma evidenziando ciò che sorregge.

3)Sulla mensola rossa, la light box: non poteva mancare una insegna luminosa che continuamente si aggiorna informandoci sul titolo della puntata online, oppure se siamo nella “vip” comunity Slashers di Montemagno.

4)Il grande divano spazioso ci riporta alle confortevoli interviste di Dam nella radio più antica di Milano, Radio Atlanta.

La nuova sede del @ilbellodelweb è un vestito cucito sulla personalità e storia di Damiano Crognali. Poche cose, piccoli dettagli, studiati in base a quello che si vede e si percepisce in telecamera: l’attenzione non è rivolta a scenografie stupefacenti che distolgono lo sguardo di chi osserva in remoto da pc o sale conferenze. Gli spazi intorno sono totalmente annullati perchè schermati da tende leggere e nere che migliorano l’acustica: il pensatoio sviluppa il punto di vista di una telecamera ed è come ritornare agli affreschi dei pittori rinascimentali, dove la prospettiva centrale fa da padrona.  Il messaggio è pulito ed immediato: nasce da un forte lavoro di pulizia, pulizia di colori, pulizia di loghi, pulizia di spazi.

Leave your comment

Please enter your name.
Please enter comment.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.